Il libro "Astenersi perditempo" è prenotabile presso tutte le librerie del circuito Feltrinelli

17/04/08

"Certe notti somigliano
a un vizio che tu

non vuoi smettere, smettere.. mai"



Quando ascoltai per la prima volta “Certe notti”, una tra le canzoni più belle e conosciute di Ligabue, ebbi come la sensazione che fossi stato io a ispirarla. Io o, comunque, qualcuno di quella legione silenziosa che inanellava, una dietro l’altra, decine e decine di esperienze a sfondo “pruriginoso”, pescando in un mondo virtuale per modellare poi, quasi per magia, una realtà fatta di sensi, sensazioni e frammenti di vita vera. “Certe notti”, appunto. Dove se non eri sveglio, probabilmente non lo saresti stato mai. Senza necessariamente brancolare nel buio psichedelico di una discoteca, o nella confusione anonima di un pub, in un venerdì o un sabato sera qualsiasi. Tu e lei. O meglio: “una” lei, “una” qualunque. “Una”, non “la”…

Nessun commento: