Il libro "Astenersi perditempo" è prenotabile presso tutte le librerie del circuito Feltrinelli

06/02/12



Continuiamo a conoscere i capitoli del mio libro. Eravamo rimasti al 10°, dal titolo: LA CONTABILITA' DEL VIZIO, dove raccontavo di come un "serial" che si rispetti ami la precisione e la meticolosità nei suoi contatti. Proseguiamo con i capitoli dall' 11° al 20° (i capitoli complessivi sono 30).

Capitolo 11: Fetish e dintorni- Un capitolo spassoso, dove racconto di come sia possibile, negli incontri "al buio", poter soddisfare le proprie "manie" potendo contare su un'insospettata complicità delle tue interlocutrici. Provo anche ad analizzare e cercare di capire il perchè di tanta disponibilità..

Capitolo 12: Certe notti- Probabilmente è il capitolo più bello, ispirato dalla celebre canzone di Ligabue. Le parole del brano sono lo specchio fedele dello spirito che caratterizza quel tipo di incontri, dove ci si mette in gioco inseguendo un'emozione fugace o per sempre... La frase finale del capitolo è quanto mai sintomatica: "Certe notti ogni pelle che sfiori.. è un mondo che ti attraversa veloce e passa oltre. E intanto pensi già a come sarà il tuo prossimo appuntamento al buio.."
Capitolo 13: L'utile e il dilettevole - In questo capitolo racconto di come, per anni, ho organizzato incontri "al buio" durante le trasferte di lavoro. Un modo per fare esperienze fuori dal mio territorio "di caccia" abituale e per non restare solo durante le serate altrimenti anonime davanti alla tv nella camera d'albergo..
Capitolo 14: Buona la prima - Altro capitolo "cult", che prova a spiegare come certe frequentazioni durino solo lo spazio di una sc......ta. Un bisogno immediato da soddisfare, talvolta solo un capriccio, un fuori programma indolore e senza strascichi sentimentali. Bellissima, a mio avviso, la frase finale del capitolo: "Buona la prima ..è una fame bulimica che ti rende ostaggio della tua stessa ossessione..".
Capitolo 15: Non passa la straniera - Dedicato al difficile, complicato rapporto con le donne non italiane conosciute attraverso un annuncio. Riporto, tra l'altre cose, un aneddoto spassosissimo e grottesco, che dimostra come a volte sia sbagliato avere dei pregiudizi ..
Capitolo 16: L'anima del commercio . Il capitolo racconta di come sia importante saper "vendersi" bene e di come un nick azzeccato possa fare, a volte, la differenza. Ma il capitolo cerca anche di spiegare come spesso l'invidia altrui cerchi di metterti il bastone tra le ruote..
Capitolo 17: I cioccolatini amari - Capitolo "leggero" e altamente ironico che è difficile poter spiegare. Racconta dell'assurda pretesa di certe donne di chiedere sincerità e serietà in questo.. universo dove si cerca per prima cosa fare di necessità virtù..
Capitolo 18: Il discount della gnocca - Altro capitolo di difficile .. interpretazione. Parlo di questo ipotetico "supermarket dei sentimenti" e di come anche la discoteca, in fondo, lo sia. Cerco di confrontare queste due realtà, cercando di cogliere le sfumature che determinano la differenza, anche se forse c'è un comun denominatore ed è la solitudine.
Capitolo 19: I ferri del mestiere - Beh, qui il titolo in un certo senso si commenta da solo.... E' una guida semiseria al primo e al secondo appuntamento (sempre che ci si arrivi..al secondo).

Capitolo 20: O figa .. o fuga! - Altre, semiserie istruzioni per l'uso, questa volta per svicolare più o meno elegantemente quando la "lei" non era come te l'aspettavi..

CONTINUA . . .