Il libro "Astenersi perditempo" è prenotabile presso tutte le librerie del circuito Feltrinelli

22/10/12

What woman want....


Questa signora paffuta, dichiaratamente una XXL di taglia (beh, non si fa fatica a crederle guardando la foto...), è ricca sfondata. E' Erika Leonard, l'autrice della trilogia "Cinquanta sfumature di..." che sta spopolando nel mondo. Storiucce sadomaso che infiammano l'inconscio femminile e decretano per la cicciotta Leonard un successo planetario. Fosse stato un uomo, l'autore, il successo non sarebbe stato lo stesso. Magari sì, avrebbe venduto tante copie, perché l'argomento stuzzica, le fruste, le sculacciate, le catene e  le manette agitano facilmente la fantasia di esistenze represse dietro fornelli, sportelli di banca e catene di montaggio assortite. Se però a scrivere questo scempio (perché di scempio, credetemi, si tratta... o comunque niente di migliore rispetto a tanti scrittori meno fortunati..) è la mano di una donna, ecco che il successone clamoroso è servito. Le donne possono dare sfogo alle loro fantasie più recondite, gli uomini sognano di frustare la Leonard fino allo sfinimento, salvo poi tornare a casa e prendere ordini dalla mogliettina-Virago. Qual è la morale di tutto ciò? Nessuna, se non l'ennesima riprova che del cane che morde l'uomo non frega una beata cippa a nessuno. Ho sfogliato velocemente "Cinquanta sfumature di grigio" in una libreria e non ho trovato nulla di nuovo: termini espliciti, preservativi, sederi abbrustoliti da interminabili sculacciate nella perfetta simbiosi tra dominatore e sottomessa. Ma ...  gratta gratta, niente di nuovo. Tranne che il conto corrente della Leonard, che si gode il meritato trionfo tra le pieghe della propria cellulite...