Il libro "Astenersi perditempo" è prenotabile presso tutte le librerie del circuito Feltrinelli

01/02/13

Cielo, che orrore...!

 
 
Pensavo che la quinta essenza del trash televisivo fosse il Grande Fratello, invece mi sbagliavo clamorosamente! Ieri sera, per caso, ho intravisto su Cielo (canale 26 del digitale terrestre) il talk "Appuntamento al buio".  Tre ragazzi e tre ragazze che, a turno, s'incontrano in una cosiddetta "dark room". Frasi banali, accenti coatti, buriname assortito e variegato, piercing, tatuaggi, cosce e tacchi altissimi in bellavista. I sopracciò si parlano, si toccano, si annusano, per cercare di capire se il partner "funge" oppure no. Il mio libro, dopo questo confronto a distanza, ne esce trionfatore. Tra le pagine di "Astenersi perditempo" racconto un'altra storia, più sottile, soprattutto... AUTENTICA. Racconto fedelmente le sensazioni che accompagnano il prima, il durante e il dopo un VERO appuntamento al buio. La televisione, in questo come in altri casi tristemente noti, può solo offrire uno squallido simulacro, una misera contraffazione della realtà. Lo spettatore guarda incuriosito, poi molla l'osso e cambia canale. I protagonisti di cotanto trash vivono il loro momento di celebrità bullandosi sui social network, per poi tornare a un'esistenza barbina.Com'è giusto che sia...
 
 
Clicca QUI per vedere una recensione del programma.